La Fibromialgia – qualche info utile

Sempre più spesso si sente parlare di Fibromialgia, ma che cos’è? Secondo alcuni non è nulla… secondo altri è una vera e propria patologia invalidante. Al momento non è stata ancora riconosciuta in maniera ufficiale come vera e propria malattia, ma questo non deve farne sottovalutare l’importanza. Dopo questa piccola precisazione iniziamo a fare qualche riflessione in merito.

Cos’è la Fibromialgia?

La sindrome fibromialgica è una forma comune di dolore muscolo scheletrico diffuso e di affaticamento (astenia) che colpisce approssimativamente 1.5 – 2 milioni di Italiani. Il termine fibromialgia significa dolore nei muscoli e nelle strutture connettivali fibrose (i legamenti e i tendini). Questa condizione viene definita “sindrome” poiché esistono segni e sintomi clinici che sono contemporaneamente presenti (un segno è ciò che il medico trova nella visita, un sintomo è ciò che il malato riferisce al dottore). La fibromialgia spesso confonde poiché alcuni dei suoi sintomi possono essere riscontrati in altre condizioni cliniche. […] La fibromialgia interessa principalmente i muscoli e le loro inserzioni sulle ossa. Sebbene possa assomigliare ad una patologia articolare, non si tratta di artrite e non causa deformità delle strutture articolari. La fibromialgia è in effetti una forma di reumatismo extra-articolare o dei tessuti molli. (fonte ANMAR)

Come si riconosce?

Partendo dal presupposto che qualsiasi diagnosi deve essere fatta da un medico competente, possiamo certamente dire che il primo segnale è il dolore diffuso in varie zone del corpo. Quelle più interessate sono inizialmente il rachide cervicale o le spalle, ma si può manifestare anche in altre zone come, ad esempio, le articolazioni delle gambe. Oltre al dolore la persona prova anche una sensazione di rigidità e affaticamento quasi costante; soprattutto appena sveglia. La maggior parte delle persone colpite da fibromialgia riferisce anche grossi disturbi del sonno che non è mai ristoratore.

Il grande problema che viene scatenato dalla fibromialgia è anche di carattere psicologico: il perenne stato doloroso, l’astenia, i disturbi del sonno possono portare la persona verso uno stato depressivo, o ansioso, più o meno acuto a seconda dei casi.

Si può curare?

Le opzioni terapeutiche per la fibromialgia comprendono:

– farmaci che diminuiscono il dolore e migliorano la qualità del sonno;
– programmi di esercizi di stiramento (stretching) muscolare e/o che migliorino il fitness cardiovascolare;
– tecniche di rilassamento ed altre metodiche per ridurre la tensione muscolare;
– programmi educativi per aiutare il paziente a comprendere la fibromialgia e ad imparare a conviverci (terapia cognitivo-comportamentale).
(fonte ANMAR)

A queste opzioni consigliate dai medici, si può affiancare anche qualche accorgimento di carattere alimentare e fisico: secondo alcune recenti ricerche può essere utile, per ridurre i sintomi, seguire una dieta povera di glutine e ricca di acqua; eseguire una moderata attività fisica (camminata, bici…) e sottoporsi a sedute di massaggi rilassanti.IMG_7445

Proprio riguardo ai massaggi vorrei fare qualche precisazione: la fibromialgia può essere causa della formazione di contratture muscolari, secondo quanto ho appreso e testato con mano non bisogna mai sciogliere quelle contratture, il rischio è che se ne creino delle altre nella stessa zona. Il massaggio che bisogna eseguire deve essere fatto da movimenti lenti e profondi, bisogna alternare frizioni longitudinali e circolari rispetto alle fibre muscolari che stiamo trattando ed evitare il più possibile l’azione delle singole dita, proprio per evitare di stimolare in maniera errata il muscolo che potrebbe reagire contraendosi in modo inaspettato. Un altro aspetto da curare in sede di massaggio è l’ambiente circostante: deve essere rilassante, alla giusta temperatura, un lettino comodo, musica e non troppa luce; tutti questi accorgimenti agevoleranno il rilassamento della persona e, di conseguenza, della muscolatura.

Un ultimo consiglio che mi sento di dare è quello di non abbattersi moralmente, la Fibromialgia è una sindrome subdola e che non ha ancora chiare cause scatenanti, ma non per questo dobbiamo lasciarci andare quando viene diagnosticata, viviamo la nostra vita al meglio e non dimentichiamoci di ridere.

Il riso è il sole che scaccia l’inverno dal volto umano.
Victor Hugo
 .
In questo link trovate un interessantissimo opuscolo dell’ANMAR che spiega nel dettaglio tutti gli aspetti della fibromialgia

2 pensieri riguardo “La Fibromialgia – qualche info utile

  1. Mi hanno riscontrato che ho la polimialgia , che differenza c’è con la fibromialgia? Io avevo male a tutti gli arti , braccia e gambe , e mi è comparsa dalla dera alla mattina

    Mi piace

I commenti sono chiusi.