Il massaggio alle gambe

LRZ_6516-1

In questo periodo dell’anno capita di sentire le gambe stanche ed appesantite, capita a tutti, non solo alle appartenenti al gentil sesso. Questo succede perché con l’aumento delle temperature si ha una sensibile vasodilatazione e un conseguente rallentamento della circolazione sanguigna.

Ci sono molti, moltissimi rimedi a questo fastidio: fare dei pediluvi con acqua fredda, sdraiarsi con i piedi in alto magari appena sopra la quota del cuore, fare delle passeggiate a passo sostenuto e sicuramente fare dei massaggi specifici.
Quando qualcuno mi chiede un massaggio alle gambe, fatto salvo per i massaggi sportivi, lo fa perché prova quella fastidiosa sensazione di pesantezza e irrequietezza; con delle semplici manovre atte a riattivare la circolazione sanguigna e linfatica il problema sparisce quasi subito. Inoltre a fine massaggio ho l’abitudine di usare un olio essenziale che ha due caratteristiche fondamentali:
1. stimola la circolazione sottocutanea;
2. regala una piacevole sensazione di freschezza.

Può essere utile, la sera, quando avete 5/10 minuti da regalarvi, fare un auto massaggio dalla caviglia al ginocchio usando un olio o una crema che abbia queste caratteristiche.