Foam Roller, o meglio “il rullo”

Chiunque abbia a che fare con il mondo dello sport si è imbattuto con il foam roller, foamrollermeglio conosciuto come “il rullo”. Molti ne fanno uso senza, però, avere ben chiare le sue potenzialità. Molti sportivi prima di iniziare l’attività o prima di una gara fanno uso del rullo, ma spesso lo usano in maniera errata o addirittura controproducente. Bisogna fare una piccola ma sostanziale distinzione delle varie modalità d’uso del rullo: attivante, defaticante, decontratturante.

releaseSi può usare il rullo per attivare la muscolatura prima di una gara? Assolutamente sì, bisogna avere l’accortezza però di non esagerare con la pressione. L’obiettivo che abbiamo in questo momento è quello di facilitare il riscaldamento del muscolo e di aumentarne la vascolarizzazione per prepararlo allo sforzo. Quindi i movimenti che dovremo fare saranno brevi e veloci, con poco carico e non concentrati su un unico muscolo, bensì andremo a coinvolgere una zona più vasta (ad esempio non soltanto il soleo ma tutto il gruppo muscolare gastrocnemio/soleo/tibiale posteriore).

A fine gara invece lo potremo utilizzare per defaticare i muscoli e alleviare la stanchezza. L’utilizzo del rullo potrà anche ridurre i DOMS e velocizzare il recupero dalla fatica; in questo momento i movimenti dovranno essere più lenti e prolungati, la pressione che andremo ad applicare dovrà essere leggermente maggiore rispetto alla fase di attivazione.

E per quanto riguarda le contratture? Il foam roller è uno strumento efficacissimo per sciogliere le contratture ma va saputo usare! Bisogna sapere come è fatto il muscolo, quale sia la sua “direzione di lavoro”, bisogna sapere come andare ad intervenire anche con il movimento articolare su cui insiste quel determinato muscolo; insomma non ci si può improvvisare. quindi il mio consiglio in questo caso è quello di affidarsi a qualcuno che sappia bene come usarlo.

Ci sono anche alcune fastidiose sindromi che possono essere combattute grazie al rullo e al release miofaciale (che è il trattamento principe per l’uso del roller), ne avevo già parlato in un mio precedente articolo che vi ricollego qui